Liberati dai tuoi problemi di Stress una volta per tutte !

aaaSignora non c’è molto da fare… E’ STRESS!”

Quante volte hai sentito il tuo medico dirti una cosa simile?

Ma come sarebbe a dire “non c’è niente da fare, è solo stress” ?

Tu soffri di Reflusso, Psoriasi, Dermatite, Rettocolite, Artrite, Fibromialgia e chi più ne ha più ne metta e quello per 100€ l’ora che ti dice ?

“E’ stress, non posso fare niente”

Allora facciamo che siccome non può fare niente, non pretende nemmeno la parcella pagata!

Chissà se ti dice ancora che è stress!

Il fattore stress è sempre da considerare, va bene, non dico che non è vero.

C’è un però… Quando il medico non sa dove andare a parare perché l’ultimo libro l’ha aperto 30 anni fa e i corsi di aggiornamento sono tutti sponsorizzati dall’azienda di turno, dice sempre “è stress, non ci puoi fare niente, rilassati, calmati, riposati, prenditi le ferie…”

Allora è SEMPRE stress? Con i ritmi frenetici della vita moderna siamo sempre stressati..

Si, a meno che non vivi in Polinesia o ai Caraibi, sei sempre stressato, non c’è molto da fare

La famiglia, i figli, il lavoro, le tasse, lo stato… Tutto ci stressa, e allora che dobbiamo fare?

Chiudiamo tutti i rapporti umani e sociali? Ci andiamo a infilare in un buco sottoterra?

Ti sembra una buona idea? Soprattutto, ti sembra realizzabile?

Facciamo così allora:

Facciamo che si, lo stress c’è, esiste, lotta contro di noi e dobbiamo imparare a tenerlo a bada.

Troviamoci un hobby, impariamo la meditazione, impariamo una nuova attività, magari impariamo a suonare uno strumento o impariamo un ballo, e così teniamo più o meno a bada lo stress.

Ma questo non basta, se hai un problema importante come può essere la psoriasi, o l’artrite o qualsivoglia altro tipo di infiammazione cronica.

Impariamo a leggere i segnali del nostro corpo e proviamo a rispettarli?

Ti faccio un esempio pratico:

E’ appena passata Pasqua ed è tutto un fiorire di pastiere, uova, colombe e dolci vari.

Ho assaggiato un pezzo di pastiera napoletana e dopo 5 minuti nemmeno le braccia hanno iniziato a prudermi come se mi avesse morso un insetto..

Ok, qualcosa non va…

Ma a me piace sperimentare, così più tardi ne ho mangiato un altro (l’ho fatto per te, per amore della scienza, mica perché sono un goloso! 😀 ) e di nuovo lo stesso prurito…

Facciamo che due indizi fanno una prova?

“Ma non erano tre?”

Facciamo che sono due, ascolta me!

“Ma se io mangio qualcosa di <<sbagliato >> non me ne accorgo, non mi succede niente !!”

Capisco quello che dici, ma fidati di me, lo so che non ci hai mai fatto caso, mica te ne faccio una colpa, ma “non mi succede niente” è diverso da “non ci faccio caso

D’altronde se il tuo medico non sa che TUTTE le malattie dipendono dal cibo, perché mai avresti dovuto farci caso fino ad ora?

Allora organizziamoci così:

Mangi A e ti prude una mano

Mangi B e ti spunta un brufolo dove non credevi fosse possibile

Mangi C e all’improvviso ti fa male un gomito

Mangi D e al posto dello stomaco hai le fiamme dell’inferno

E quindi io che faccio? Resto con il problema?

No, ovviamente!

Da adesso, fai bene attenzione a quello che succede quando mangi e te lo scrivi (basta un telefonino del 1998, non è necessario un iPhone 260 milioni di giga ultimo modello che fa pure il caffè con la cremina e la schiumetta ) , fai una specie di diario “causa / effetto” e inizi a ricalibrare i tuoi piatti a partire questo diario

Ti sembra una buona idea o è sempre colpa dello stress, della crisi, di Berlusconi, della Germania, di tuo marito, del capufficio?

Facciamo che oltre lo “STRESS” ci sono tanti altri fattori da controllare che (e non capisco perché) il tuo medico continua ad ignorare…

Ti faccio un altro esempio, così capisci bene di che cosa stiamo parlando:

Un cliente mi porta le analisi da controllare, perché del suo medico non si fida molto…

Le analisi delle urine indicano un colore tendente all’arancione più che al giallo.

Lui dichiara di bere almeno due litri di acqua al giorno…

Il medico gli dice che è tutto a posto, c’è solo un po’ di colesterolo alto ed è stressato

Ora capisco tutto… Ma ho l’impressione che il medico al posto della vescica ha un distributore di benzina perché se per lui un colore ARANCIONE è normale…

Evidentemente rifornisce la macchina senza passare dal benzinaio! 😉

Come prima, facciamo che “per assurdo” ho ragione io e che se fai la pipì arancione, proprio “normale” non è?

Se fin qui mi hai seguito ed è tutto chiaro, ti faccio vedere “LA MANDRAKATA”

Cioè perché se il tuo medico ti dice davvero che è stress, te lo deve dimostrare:

Questa roba incomprensibile qui sotto è il “test cortisolo salivare + DHEA”, cioè la spiegazione scientifica ( il più vicino possibile ) a quello che la signora del terzo piano etichetta banalmente come “stress” (e anche il tuo medico dice la stessa cosa… incredibile, devono aver studiato alla stessa scuola! :D)

bbb

Questo meraviglioso test ha due piccolissimi problemi:

1) E’ piuttosto costoso

2) Non serve quasi a niente, perché se individua una criticità molto forte, con molta probabilità è tardi per correre ai ripari

Ascolta me, te la rifaccio breve:

– Lo stress esiste

– Ma non è sempre colpa dello stress

– Impara ad ascoltare il tuo corpo

– Cambia medico 😀

No scherzo, l’ultimo punto è una battuta, ma nemmeno tanto

Forse riesco a spiegarmi facilmente così:

Tu, per il medico e il sistema sanitario nazionale sei solo un numero

Come lo so?

Lo so perché se chiedi al medico di prescriverti delle analisi costose che lui non ha previsto o non ha mai prescritto, ti fa storie, ti dirà che non sono necessarie e che SE e QUANDO ricapita il problema, eventualmente possono prescriverti altre analisi .

Lo ha fatto a me che “sono dell’ambiente”, figurati se non lo fanno a te che sei il “primo fesso” che passa di lì oggi…

Per non pesare sulle casse dello stato, aspettano prima che ti ammali gravemente e poi FORSE ti danno il permesso di farti le analisi (che pochi mesi prima ti avrebbero salvato la vita)

Insomma sei spacciato…

A questo punto hai due opzioni

  1. Continuare a dare retta al tuo medico che ti dice che è stress e che lui non può fare niente, poi io e te ci si rivede dall’altra parte tra parecchi anni (e visto che arrivi prima di me, conservami un bel posto)
  2. Mi contatti, mi fai vedere le tue ultime analisi, valutiamo insieme se è il caso di correggere qualcosa che non va, e alla faccia del tuo medico e dello “stress” iniziamo il PROGRAMMA ALIMENTARE ANTINFIAMMATORIO FAT PHARMACY

Ora inviami una mail a info@buonacura.com

Commenti

commenti

One Response

  1. Irene Santoro 11 aprile 2016

Leave a Reply